Può l’attività fisica ridurre il rischio di cancro?

 In Blog

Kostas Tsilidis, Assistente Professore presso il Dipartimento di Igiene e Epidemiologia dell’Università di Ioannina in Grecia, e Leandro Rezende, PhD student del Dipartimento di Medicina Preventiva dell’Università di San Paolo in Brazile hanno condotto una ricerca per dimostrare che l’attività fisica può ridurre il rischio di contrarre il cancro al colon e al seno. I dati raccolti hanno fornito prove forti e convincenti a riguardo, ed è stato inoltre notato che lo sport è associato negativamente ad altri tipi di cancro, come quello all’endometrio, ai polmoni, all’esofago, al pancreas e il meningioma, per quanto le prove fossero meno organiche.
Lo studio è stato basato su dati statistici per valutare l’affidabilità della letteratura scientifica già presente sull’argomento, che spesso pare fondarsi su pregiudizi piuttosto che dati concreti: le evidenze riferite agli altri tipi di tumore hanno rafforzato le teorie preesistenti.

La futura ricerca sulla correlazione tra attività fisica e cancro dovrebbe concentrarsi su una valutazione più coerente e unitaria della prima, anche se la vera sfida per i tempi a venire sarà traslare i risultati sul piano dell’azione concreta. L’attività fisica è importante per la salute, ma è difficile cambiare il comportamento delle persone per farla praticare regolarmente. Un aumento dello sport fatto dovrebbe essere l’obiettivo di ciascuno, ma questo cambiamento è determinato anche da questioni sociali, politiche e culturali. Sono essenziali politiche e interventi ambientali (ad esempio piste ciclabili, marciapiedi, parchi e strutture ricreative) per supportare dei cambiamenti sostenibili a favore della pratica sportiva in grandi fasce della popolazione.

Recent Posts