Obesità e tumori

 In Blog

Secondo gli scienziati del Centers for Disease Control and Prevention, l’obesità contribuirebbe alla formazione di almeno 13 tipi di tumore, ovvero il 40% del totale di quelli diagnosticati: il meningioma, l’adenocarcinoma della tiroide, il mieloma multiplo, il tumore alla tiroide, al seno, alla bocca dello stomaco, alla cistifellea, al pancreas, al fegato, ai reni, all’utero, alle ovaie e al colon retto.

La ragione dietro questa correlazione, responsabile di più di 630.000 casi soprattutto tra persone al di sopra dei 50 anni solo negli USA tra il 2004 e il 2015, sarebbe da ricercare nelle modificazioni ormonali provocate dall’obesità che possono condurre a stati infiammatori cronici di svariati organi, in grado di favorire l’insorgenza di tumori.

Il fatto davvero preoccupante è quanta disinformazione ci sia a riguardo: più di metà della popolazione non riconosce infatti l’obesità come fattore di rischio per lo sviluppo di carcinomi, quando sarebbe invece, insieme al fumo, tra quelli più prevenibili.

Una dieta equilibrata ed uno stile di vita attivo sono il modo migliore per mantenersi in salute: sempre più spesso i ministeri della salute nazionali offrono ai cittadini dei programmi di prevenzione per metterli sulla buona strada e garantire loro un duraturo benessere.

Recent Posts