Dati epidemiologici in Piemonte dell’obesità

 In Blog

I dati epidemiologici parlano chiaro: ogni anno una persona ogni 10 minuti muore in Italia per cause e complicanze legate all’obesità, una malattia che ogni anno provoca 57 mila decessi e oltre mille morti a settimana.
La malattia rappresenta iI più importante fattore di rischio per malattie cardiache e respiratorie, diabete di Tipo 2, ipertensione ed alcune forme oncologiche. Essa è una condizione in grado di compromettere le funzioni vitali di un individuo e ridurne l’aspettativa di vita.
Il paziente affetto da Obesità, infatti, ha un’aspettativa di vita ridotta di circa il 25 per cento rispetto ad un «normopeso».
La situazione in Italia e nel mondo
In Italia più di un terzo (35,3%) della popolazione adulta è in sovrappeso, mentre poco più di una persona su dieci è affetta da Obesità  (9,8%). Nel resto del mondo la situazione è anche più grave: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, gli adulti in sovrappeso sono 1,9 miliardi, di questi circa 600 milioni sono affetti da Obesità .
I dati i Piemonte registrano che 32 per cento dei piemontesi è in sovrappeso: la percentuale di pazienti affetti da obesita’ è compresa tra il 9,4 e il 10 per cento, mentre quelli affetti da “grande obesita” sono lo 0,7. Dati in crescita costante negli ultimi anni. Presso l’ospedale Molinette della Città della Salute e della Scienza di Torino si è passati dai 200 ai 300 interventi all’anno di chirurgia bariatrica.
In Piemonte l’unico Centro in cui vengono praticati interventi di chirurgia bariatrica è quello dell’ospedale Molinette: 300 interventi l’anno, principalmente «sleeve gastrectomy » (70%) e by pass gastrico (25%), mentre il bendaggio gastrico rappresenta solo il 5% dei casi”.

Recent Posts