Chirurgia per l’ernia

 In Blog

Fino a qualche tempo fa le ernie che necessitavano un intervento chirurgico venivano trattate con riparazioni di sutura, o plastiche.

Riparazioni di ernie con reti o protesi

Oggi sono invece preferite riparazioni con reti o protesi, elementi di foggia e materiali differenti, riassorbibili o meno, installate per via laparotomica in anestesia locale, o con tecniche laparoscopiche (con l’aiuto quindi di sonde introdotte nell’addome) con anestesia generale.

Protesi sintetiche a rete “Tension free”

Per le ernie semplici vengono utilizzate protesi sintetiche a rete “tension free” per riparare la porta erniaria e rinforzare la parete addominale, applicate in day surgery e con tecniche mininvasive, per un rapido recupero e una minimizzazione dei rischi.

Chirurgia su misura per ernia

In ogni caso l’approccio preferibile per gli interventi di ernia è quello della cosiddetta “tailored surgery”, ovvero chirurgia su misura, completamente personalizzabile sulle esigenze del paziente, eseguibile ovviamente soltanto da professionisti iperspecializzati.

Recent Posts