Chirurgia bariatrica e diabete

 In Blog

Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, a cura di un team di ricercatori dell’Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma e del New York Presbyterian –Weill – Cornell Medical Center, ha dimostrato che la chirurgia bariatrica è uno strumento efficace nella lotta al diabete di tipo 2. Il gruppo di studiosi ha esaminato sessanta diabetici, alcuni sottoposti a un intervento di by pass gastrico, altri a un intervento di diversione bilio-pancreatica e un terzo gruppo a un trattamento medico con insulina e antidiabetici orali. A due anni di distanza i pazienti operati presentavano una normalizzazione della glicemia senza assumere farmaci, mentre questo non si è riscontrato in chi era trattato con i medicinali.

La terapia convenzionale del diabete, quando è associato a obesità, non ottiene quasi mai un buon controllo della glicemia e una riduzione del rischio cardiovascolare. L’ intervento chirurgico migliora i livelli di zucchero nel sangue e riduce quelli del colesterolo totale, dei trigliceridi , aumentando quello delle Hdl (il colesterolo buono): in questo modo si diminuisce anche il rischio cardiovascolare. Nei pazienti operati, la remissione del diabete si è riscontrata e conservata nel 95 per cento dei casi sottoposti a diversione bilio-pancreatica e nel 75 per cento dei casi dopo bypass gastrico secondo Roux.

La regolarizzazione della glicemia non deriverebbe dalla perdita di peso, ma potrebbe essere spiegata da un differente assetto dell’apparato gastrointestinale derivato dalla chirurgia.

Recommended Posts